VPN sull’orlo del collasso, collegamenti rallentati e difficoltosi, aumento del rischio cybersecurity – sono alcuni degli effetti del Covid-19 che ha costretto le aziende, in tempi brevissimi e scarsa preparazione, a collocare i dipendenti in smart working! I consigli Digysit:

  • I social possono sostenere il morale in questo periodo ma connettiti il meno possibile durante gli orari di ufficio per non rallentare il lavoro di milioni di utenti in smart working
  • Non guardare video in alta risoluzione 360p sono sufficienti!
  • Dovresti farlo sempre, ma in modo particolare ora: anche se sei in smart working non usare mai i device aziendali a livello personale ed attieniti alla policy aziendali
  • Stai molto attendo ai messaggi di phishing, in netto aumento in questo periodo!

Importante, per ogni organizzazione, avere un piano di Business Continuity che aiuti ad affrontre ogni imprevisto e difficoltà. A seguito del Covid-19, avere un piano di emergenza con modalità di lavoro smart working si è rivelato essere un notevole vantaggio per lavoratori ed aziende! La grande sfida tuttavia è la sicurezza e la capacità dell’azienda di controllare l’accesso e l’utilizzo del proprio patrimonio informativo. Il consiglio Digysit è quello di dotare un dipendente di un device aziendale e di fare attenzione al BYOD che può essere pericoloso in quanto può creare una pericolosa sovrapposizione di sistemi e infrastrutture aziendali a dispositivi personali, non sempre i dipendenti sono degli esperti di cybersecurity, attenzione quindi!